12
Apr

SOS primavera

Finalmente è iniziata la primavera, e con lei sono iniziati anche gli sbalzi di temperatura. Quante volte usciamo al mattino e il clima è ancora piuttosto freddino, per poi diventare caldo all’ora di pranzo, e raffreddarsi nuovamente appena cala il sole?

Nelle mezze stagioni il problema è proprio questo: non si sa come vestirsi perché un po’ fa caldo, un po’ fa freddo… Ecco qualche suggerimento per scegliere il capospalla giusto per queste pazze giornate primaverili.

Iniziamo con due must have: il trench ed il giubbotto di jeans. Non esiste armadio che non li contenga (e se voi non li avete… correte subito a comprarli!) Il trench sarà perfetto per i vostri look più eleganti, magari per andare in ufficio abbinato ad un pratico tailleur, o sopra un abitino elegante per una cerimonia. Potete sceglierlo nella classica variante color kaki, oppure in blu navy per utilizzarlo davvero in ogni occasione. Personalmente lo uso tantissimo, anche con un jeans e un paio di sneakers (calzatura decisamente sdoganata anche nei look più “seriosi”) per renderlo più giovanile. Se siete delle vere fashioniste, saprete sicuramente che quest’anno il diktat è portarlo aperto o allacciato solo con la cintura, mai con i bottoni.

Outfit creato da Elisa Gili

Il giubbotto di jeans è invece adatto ad un look più pratico e casual, anche se a me piace usarlo su abiti lunghi, in modo da rendere più portabile anche un vestito più impegnativo. La sua semplicità vi permetterà di osare molto con il vostro look: giocate con i colori della blusa o degli accessori, e anche il vostro semplice giubbotto in denim sembrerà un capo all’ultima moda. Parola d’ordine per quest’anno: over size. Per le vere fashion victim: se avete un vecchio giubbotto troppo “basic”, arricchitelo con applicazioni per renderlo più attuale: la sua nuova foggia materica sembrerà immediatamente uscita dalle ultime sfilate. Sempre per accontentare le più sportive, una valida alternativa al giubbotto di jeans è il bomber: con il suo sapore anni ’80, farà sognare le più nostalgiche, ma è, purtroppo, adatto solo alle più giovani.

Per chi, invece, possiede un animo rock, l’ideale per la mezza stagione è senza dubbio il chiodo di pelle. Che sia il classico biker nero o un’alternativa colorata, la pelle rende ogni outfit più grintoso. Abbinate il vostro giubbotto ad un mini abito tinta unita e scarpe basse, o ad un paio di jeans con una camicia sportiva. Osate di sera con un little black dress, che acquisterà subito un tono più audace.

Un’alternativa che viene poco presa in considerazione è quella del cardigan: siamo abituate ad usarlo in inverno come “maglione”, ma in primavera può rivelarsi un ottimo alleato. Inoltre è anche più economico rispetto ad un giubbotto. Io lo uso spesso abbinato a vestitini leggeri in fantasia pastello e con uno stivali alto per uno stile boho. Le più sportive saranno contente di sapere che sta bene anche con un pantalone dal taglio maschile e con una brogue. Sceglietelo in tutte le tonalità che desiderate, purchè siano appartenenti alla vostra palette.

Outfit creato da Elisa Gili

Infine chiudiamo questa carrellata di capispalla primaverili con il protagonista per eccellenza di questa stagione 2019: il blazer. Dopo averci accompagnate tutto l’inverno, lo troveremo tantissimo in versione over size anche nei mesi più caldi. Oltre ai classici bianco e nero, giocate con colori e fantasie, sovrapponetelo ad abiti, camicie, maglioncini o felpe sportive (le sovrapposizioni sono un altro grande trend, molto presente alle ultime sfilate). Un suggerimento: abbinatelo ad un paio di ciclisti (ebbene sì, i leggings sono tornati…) ed allacciatelo in vita con una fusciacca colorata.

Le alternative sono le più disparate… ora, a voi la scelta!

Foto: outfit creati da Elisa Gili su BANTOA

Elisa Gili